Francesco Toraldo

1960 - Francesco Toraldo nasce a Catanzaro il 9 novembre. 1974 - Spesso si reca nello studio del padre Enzo. pittore romantico figurativo. Il genitore lo avvia ai primi rudimenti dell'arte. Si iscrive al Liceo Artistico di Catanzaro, ma frequenta i corsi solo per un anno. 1975 - Dopo aver abbandonato la scuola lavora nello studio del padre e int...

1960 - Francesco Toraldo nasce a Catanzaro il 9 novembre. 1974 - Spesso si reca nello studio del padre Enzo. pittore romantico figurativo. Il genitore lo avvia ai primi rudimenti dell'arte. Si iscrive al Liceo Artistico di Catanzaro, ma frequenta i corsi solo per un anno. 1975 - Dopo aver abbandonato la scuola lavora nello studio del padre e intraprende seriamente a esercitarsi nel disegno e nella pittura. 1975 - 1992 - Continua ad affiancare il padre nel suo mestiere di pittore e in seguito si dedica ad attività differenti, lontane dall'arte. Espone a Genova, Roma e Lecce. Solo quando si trasferisce in Sicilia comincia a maturare il Forte bisogno di dipingere per sé in forma Autonoma. In Sicilia subisce il fascino di Renato Guttuso e Toraldo inizia a muoversi su una tavolozza che lo awicina al grande artista di Palermo. Benché per vivere svolga un altro lavoro, la pittura assorbe quasi tutte le sue energie. 1993 - La sua prima personale a Catania alla Galleria Lemonade ottiene un buon successo di critica e di pubblico. Seguono le mostre a Chianciano Terme (SI) alla Galleria d'arte Chianciano e, sempre a Catania a Palazzo del Toscano. 1995 - 1997 - Si susseguono numerose esposizioni; a Tirrenia (PI) alla Galleria d'arte Continental; a Roma insieme al Gruppo Alternativo Via Margotta e ancora a Catania alla Galleria d'arte II Cortile. Quindi Toraldo è invitato all'Accademia Federiciana. Poi va a Roma presso l'Accademia d'Arte Moderna. Gli viene affidata la realizzazione di un'opera per la chiesa Maria Immacolata di Pedara in provincia di Catania. 1998 - II Museo d'Arte Sacra di Rivisondoli (l'Aquila) lo invita a realizzare un'opera per l'istituenda Pinacoteca nella quale già sono presenti opere di Norberto, Terruso, Faccincani, Alinari. E' a Tokio al Miyako Center. Prosegue l'attività espositiva a Catania alla Galleria d'arte Cefaly. 2000 - Inizia a collaborare con le Gallerie d'arte Calcagno 2001 - 2002 - Espone sempre a Catania alla Galleria d'arte Artesia. E' invitato a Ginevra all'Euro?'Art. Inizia il periodo delle Fiere d'arte. La prima fiera: Arte Contemporanea Forlì Fiera, a Fori). 2003 - Prima esposizione all'estero a Toulouse (Francia) alla Galerie Alain Daudet. Quindi Toraldo è a Catania all'Achab cafè. Conosce il Mercante d'arte Franco Pincelli con il quale inizia un importante rapporto di collaborazione artistica. Segue l'esposizione a Pescocostanzo (AQ) con Mediar! Arte contemporanea. In seguito è presente ad Arte Padova 2003. 2004 - Continuano numerose le mostre e le Fiere in Italia. A Bitonto (BA) alla Galleria d'arte Graziart; alla Fiera di Parma, Arte Parma 2004; quindi a Viterbo a VitArte e di seguito a Lugano al MercArt. Poi è a Perugia, alla Galleria d'arte II Gianicolo e a Pescocostanzo (AQ) al Palazzo Colecchi e a Porto San Giorgio (AP) alla Galleria d'arte Imperatori. Partecipa ad Arte Padova 2004 e a Bari all'Expo Arte 2004. 2005 - Espone a Cosenza alla Galleria d'arte Dora Marano. Poi è a Catanzaro al Centro Culturale "Fontana Vecchia" e a Viterbo a VitArte 2005. Poi va a Catanzaro alla Galleria d'arte Verduci. Viene invitato a Reggio Calabria alla Galleria d'arte Serraino e partecipa a Palermo a MediArte 2005. Su invito del Presidente dell'Ente Manifestazioni Pescaresi, Lucio Fumo, realizza "Rosso Jazz" , una raccolta di 40 opere inedite. La mostra è inserita nel XXXIII Festival Internazionale del Jazz di Pescara 2005.

Altro

Francesco Toraldo C'è 1 prodotto.

Mostrando 1 - 1 di 1 articolo
Mostrando 1 - 1 di 1 articolo